Sottiletta, 2007
Acciaio inox e alluminio
178 × 156 × 6 cm

Una ruota che sale e che scende dallo sgabello, Museo Flaminio Bertoni, Varese


Photo © Umberto Cavenago

Una ruota che scende e sale dallo sgabello

Quando ho visto per la prima volta la scultura Sottiletta di Umberto Cavenago non sapevo bene da che punto di vista guardarla.
Da un lato la vedevo come superficie e come parete, da un altro come deciso profilo e fessura.
Ho pensato alla sua scultura come ad un disegno nello spazio, a una forma in surplace. In effetti, appare come un sottile muso su due ruote, una figura ossimoro che prefigura la stasi nel moto. La sua presenza è anche leggerissima, minimale e fredda. Il movimento, che è possibile e praticabile, è relativo ad un istante… anche se non si percepisce quale istante.

Luca Scarabelli

Con Luca Scarabelli in surplace

Photo © Umberto Cavenago
Photo © Alessandro Zambianchi

Installazione in occasione di "Translazioni", 2016 Ex Opificio Industriale La Filanda, Soncino

Photo © Umberto Cavenago
Photo © Bart Herreman
Photo © Bart Herreman
Photo © Bart Herreman
Photo © Bart Herreman

Installazione in occasione di "Erratico", 2019 Chiesa di Sant'Agostino, Pietrasanta

Photo © Bart Herreman

Con Arthur Kostner alla Kunsthalle West di Lana (BZ)

Photo © Ulrich Egger

Particolare dei laminati in fase di costruzione

Photo © Umberto Cavenago

Con Arthur Kostner alla Kunsthalle West di Lana (BZ)

Photo © Umberto Cavenago

Sottiletta, 1991
Lamiera zincata, alluminio e acciaio
182 × 12 × 186 cm
Sottiletta, 1989
Lamiera zincata, alluminio e acciaio inox
182 × 186 × 12 cm
Sottiletta, 1988
Lamiera zincata, alluminio e acciaio
147 × 10 × 155 cm